Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: coppa italia

  1. #1
    the heartbreak kid L'avatar di wargod
    Data registrazione
    01-04-2009
    Residenza
    a sud di nessun nord
    Messaggi
    21,278
    Thanks
    0
    Thanked 811 Times in 751 Posts

    Predefinito coppa italia

    oggi i quarti di finale,poi la final four a marzo.


    Cucine Lube Banca Marche Macerata – Bre Lannutti Cuneo
    Affilano le armi Cucine Lube Banca Marche Macerata e Bre Lannutti Cuneo per quello che si profila un Quarto di Finale dai toni molto accesi, considerando l’importanza della posta in palio per entrambe le formazioni. Quella marchigiana, dominatrice indiscussa della classifica di Serie A1, dopo aver scoperto il fianco in Champions League ed ottenuto una bruciante esclusione dalla competizione per mano di Piacenza nei PlayOffs 12, ha vacillato anche in Campionato, data la sconfitta subita al tie break nell’ultimo turno contro Perugia (la seconda per i ragazzi di Giuliani, dopo quella ottenuta sempre a Piacenza l’8 gennaio scorso). L’imperativo per i biancorossi non può quindi essere che uno solo: ritrovare tutta la concentrazione possibile per sconfiggere la Bre Lannutti Cuneo e conquistare l’accesso alla Final Four di Bologna dove Zaytsev e compagni cercheranno di conquistare il loro quinto trofeo, sfuggito sempre nelle ultime due stagioni in Finale, e sempre per mano di Trento. I piemontesi guidati da Roberto Piazza si recano nelle Marche con il peso di essersi qualificati all’ultimo posto disponibile al termine del girone di andata di Regular Season (ottavo), ma con la fiducia di chi sta risalendo la china dopo un avvio di stagione zoppicante, che ha portato non solo ad un andamento incerto in Campionato, ma anche all’amara esclusione dalla CEV Cup. Ora settimi, i piemontesi cercheranno di sfruttare la sfida dei Quarti della Del Monte Coppa Italia per ritrovare un posto in Final Four, mancante nelle ultime due stagioni dopo le eliminazioni nei Quarti ad opera di Vibo Valentia e di Belluno, e tentare quindi il tutto per tutto per riportare in bacheca il trofeo (l’ultimo è datato 2011 e porta la firma di Alberto Giuliani).

    PRECEDENTI: 73 (35 successi Macerata, 38 successi Cuneo)
    PRECEDENTI IN COPPA ITALIA A1: 6 – Semifinali 2010-2011 (Cuneo – Macerata 3-2), Finale 2008-2009 (Macerata – Cuneo 3-1), Semifinali 2007-2008 (Cuneo – Macerata 0-3), Semifinali 2003-2004 (Macerata – Cuneo 2-3), Quarti di Finale Coppa Italia A1/A2 1996-1997 (gara di ritorno Cuneo – Macerata 3-0, gara di andata Macerata – Cuneo 1-3).


    EX: Michele Baranowicz a Cuneo dal 2004 al 2008 (Settore Giovanile) e nel 2011-2012, Hubert Henno a Cuneo dal 2009 al 2012, Simone Parodi a Cuneo nel 2005-2006, nel 2007-2008 e dal 2009 al 2011.

    La storia di Macerata in Coppa Italia


    19 partecipazioni
    4 trofei vinti: 2008–2009 contro Bre Banca Lannutti Cuneo, 2007–2008 contro M. Roma Volley, 2002–2003 contro Sisley Treviso, 2000–2001 contro Sisley Treviso.

    La storia di Cuneo in Coppa Italia


    22 partecipazioni
    5 trofei vinti : 2010-2011 contro Itas Diatec Trentino, 2005–2006 contro Copra Berni Piacenza, 2001–2002 contro Maxicono Parma, 1998–1999 contro Sisley Treviso e 1995–1996 contro Sisley Treviso.

    Marko Podrascanin (Cucine Lube Banca Marche Macerata): «Con Cuneo vogliamo riscattarci dopo le due sconfitte consecutive e conquistare l’obiettivo della Final Four di Coppa Italia di Bologna. Sarà un match da dentro-fuori, quindi già soltanto questo aspetto rende la partita difficile e ci fa capire che dovremo giocare con la massima concentrazione contro un avversario che darà il massimo. I piemontesi vengono da due successi in Campionato, ma il nostro target è vincere questa importante sfida mettendo in campo la pallavolo che abbiamo già dimostrato di saper esprimere in tutta la prima parte della stagione » .


    Gabriele Maruotti (Bre Lannutti Cuneo): «Dopo la trasferta di Campionato a Latina, ci siamo trasferiti direttamente a Macerata, per la disputa del match dei Quarti di Coppa Italia contro la capolista. La formazione marchigiana ha dimostrato, e sta dimostrando, di essere meritatamente al primo posto in classifica ed i suoi giocatori sono forti in tutti i fondamentali; in particolare credo che la battuta sia il loro vero punto di forza. Se vogliamo andare al Fontescodella per vincere, dovremo disputare la nostra miglior partita possibile. Sarà fondamentale impiegare il maggior numero di energie che abbiamo a disposizione e cercare di fare del nostro meglio. Dobbiamo andare a Macerata con la consapevolezza di non avere nulla da perdere e giocare al massimo questa partita » .
    Copra Elior Piacenza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    Terzo appuntamento consecutivo al PalaBanca di Piacenza in tre competizioni differenti. Dopo il successo in Champions League contro Macerata e quello in Campionato contro Modena, tocca alla Del Monte Coppa Italia sbarcare al palasport emiliano dove la Copra Elior Piacenza cerca il tris di successi nella sfida contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. L’ottimo momento degli emiliani non deve illudere Zlatanov e compagni che dovranno dare il massimo per ritornare a disputare la Final Four, che non gioca dalla stagione 2008/09, ed inseguire la conquista della prima Coppa Italia della propria storia. Lo scoglio dei Quarti di Finale è sempre stato arduo da superare per Piacenza, che in 8 partecipazioni alla Coppa Italia è stata eliminata 6 volte proprio in questa fase. E nel 2004/05 toccò proprio alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia escludere Piacenza dalla Finale dove i giallorossi giunsero con grande merito alla finalissima persa poi contro Treviso. Memore di questo unico confronto con gli emiliani e dell’ottima prestazione della passata edizione contro Cuneo (vittoria per 3-0 e accesso alla Final Four di Milano), la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia giunge con grande determinazione a questo match per provare a centrare il grande risultato, riscattando un inizio di girone di ritorno difficile caratterizzato da 3 sconfitte consecutive. Ma sulla partita secca la squadra di Blengini può essere temibile potendo schierare, infortuni permettendo, giocatori di grande esperienza come Gavotto, Cisolla, Farina o Forni.

    PRECEDENTI: 22 (17 successi Piacenza, 5 successi Vibo Valentia)
    PRECEDENTI IN COPPA ITALIA A1: 1 – Quarti di Finale 2004-2005 (Piacenza – Vibo Valentia 0-3).


    EX: Denys Kaliberda a Vibo Valentia nel 2012-2013, Luca Tencati a Vibo Valentia nel 2009-2010, Mauro Gavotto a Piacenza nel 2001-2002 (Serie A2) e nel 2002-2003, Ogurcak Frantisek a Piacenza nel 2012-2013.


    A CACCIA DI RECORD
    In Campionato e Coppa Italia: Alessandro Fei – 2 muri vincenti ai 1100, Luca Vettori – 1 attacco vincente ai 1000 (Copra Elior Piacenza).

    La storia di Piacenza in Coppa Italia:


    10 partecipazioni
    1 trofeo vinto in Coppa Italia A2 : 2001-2002 contro la Conad Volley Forlì.

    La storia di Vibo Valentia in Coppa Italia


    10 partecipazioni
    1 trofeo vinto in Coppa Italia A2 : 2002-2003 contro la Raffaele Lamezia.

    Hristo Zlatanov (Copra Elior Piacenza): «Dobbiamo concentrarci al massimo per questo importante appuntamento a cui Piacenza manca da troppo tempo. Dobbiamo assolutamente riuscire a passare i Quarti di Finale: non ci possiamo nascondere dietro a un dito, abbiamo tutte le possibilità di passare il turno e lo dobbiamo fare. Dovremo mettere in campo grande umiltà, grande impegno senza sottovalutare mai l'avversario arrivando così alla Final Four di Bologna » .


    Gianlorenzo Blengini (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): «In questo momento la coperta è molto corta. Sapevamo che sarebbe stato così dall’inizio. L’importante però è che, a prescindere dalle situazioni ben note e dalla situazione contingente, la squadra dia tutto quello che ha e credo che con Ravenna per l’ennesima volta lo abbia fatto. Domenica nel quarto e quinto set abbiamo giocato con due giocatori che erano più da togliere che lasciare in campo per problemi fisici, e altri due con i crampi. Ora andiamo a Piacenza guardando a quello che abbiamo e puntando a fare bene le cose che non dipendono da chi c’è dall’altra parte della rete, cercando di giocare tranquilli senza la pressione di avere i favori del pronostico » .
    Diatec Trentino – Casa Modena
    Vincitrice delle ultime due edizioni della Del Monte Coppa Italia, la Diatec Trentino va alla ricerca della terza affermazione consecutiva ospitando al PalaTrento gli emiliani di Casa Modena. I trentini di Roberto Serniotti stanno vivendo un mese di gennaio particolarmente intenso ma fino a questo momento ricco di soddisfazioni: tre vittorie consecutive nel girone di ritorno ed il passaggio del turno in Champions League sono sinonimo di una squadra in forma e pronta a giocare a viso aperto un altro match da dentro o fuori. Ma attenzione alla determinazione di Bruninho e compagni che, nonostante due stop consecutivi nelle ultime due apparizioni in Campionato (contro Perugia e Piacenza), hanno dimostrato di saper giocare alla pari contro le big. Il ricordo di Casa Modena deve andare ai Quarti di Finale della scorsa edizione della Del Monte Coppa Italia dove, con una prova maiuscola, riuscirono a superare Piacenza a domicilio accedendo alla Semifinale di Assago. Sul campo trentino si scontreranno la migliore formazione a muro della Serie A1 (Trento, con 179 muri messi a segno, con una media di 3,31 muri vincenti a set) contro il miglior attacco del Campionato (Modena, con 760 attacchi vincenti), oltre a trovarsi di fronte due tra i bomber più prolifici della massima serie: Tsvetan Sokolov (quarto in classifica dei punti totali con 258 punti) contro Zbigniew Bartman (secondo con 263 punti all’attivo).

    PRECEDENTI: 43 (27 successi Trento, 16 successi Modena)
    PRECEDENTI IN COPPA ITALIA A1: 1 – Semifinali 2009-2010 (Trento - Modena 3-0).


    EX: Andrea Sala a Trento dal 2001 al 2003 e dal 2009 al 2011.


    A CACCIA DI RECORD
    In Campionato e Coppa Italia: Massimo Colaci – 1 partita giocata alle 200, Filippo Lanza – 1 partita giocata alle 100 (Diatec Trentino); Andrea Sala – 2 punti ai 2500 (Casa Modena).

    La storia di Trento in Coppa Italia


    12 partecipazioni :
    3 trofei vinti : 2012-2013 e 2011-2012 contro la Lube Banca Marche Macerata, 2009-2010 contro la Bre Banca Lannutti Cuneo.


    La storia di Modena in Coppa Italia


    31 partecipazioni
    10 trofei vinti: 1997–1998 contro Alpitour Traco Cuneo, 1996–1997 contro Alpitour Traco Cuneo, 1994–1995 contro Sisley Treviso, 1993–1994 contro Maxicono Parma, 1988–1989 contro Sisley Treviso, 1987–1988 contro Camst Bologna, 1985–1986 (1a posizione (su 4) con 6 punti), 1984–1985 (1a posizione (su 4) con 6 punti), 1979–1980 (1a posizione (su 4) con 4 punti), 1978-1979 (1a posizione (su 4) con 6 punti).

    Filippo Lanza (Diatec Trentino): «Arriviamo a questa sfida col sorriso, grazie ai tre punti conquistati domenica sera a Molfetta. Ci attende un compito tutt’altro che semplice; rispetto alla gara vinta in Campionato, Modena ha un palleggiatore nuovo, di classe, come Bruninho, in grado di farle compiere un bel salto di qualità. Sarà importante studiare bene, anche tatticamente, cosa fare per riuscire a contenere i loro attaccanti. E’ una partita molto stimolante ma anche rischiosa; fortunatamente possiamo giocarla al PalaTrento, di fronte al nostro pubblico » .


    Angelo Lorenzetti (allenatore Casa Modena): «Le ultime due sconfitte in Campionato ci hanno lasciato un po’ di rammarico perché penso che avremmo meritato di giocarci due tie-break. Questi match, contro avversari molto forti come Piacenza e Perugia, hanno anche detto che da un lato ci manca ancora qualcosa, ma dall’altro che, se giochiamo con aggressività, abbiamo buone chance. Con Trento dovremo avere aggressività, essere più concreti nelle occasioni che sapremo crearci ed avere anche calma per ‘stare lì’, soffrire, soprattutto la loro qualità in battuta. Trento è una squadra che nella fase punto ha mantenuto l’alto livello dell'anno scorso e nel cambio palla ha aggiunto velocità e gioco al centro » .
    Sir Safety Perugia – Calzedonia Verona
    Confronto diretto n. 4 davanti alle telecamere di RAI Sport 1 tra Sir Safety Perugia, quarta forza del Campionato, e Calzedonia Verona, quinta, che si incontrano per la prima volta in un match di Coppa Italia (Verona incontrò la RPA-Luigi Bacchi.it Perugia nei Quarti di Finale del 2004-2005, vincendo 3-2, ma si tratta di una Società differente).
    Gli umbri, che con Atanasijevic vantano il maggior numero di punti (292) e di attacchi vincenti (250) della Serie A1, partecipano per la seconda volta alla Del Monte Coppa Italia A1 (prima apparizione lo scorso anno, all’esordio nel massimo Campionato, con eliminazione nei Quarti per mano di Trento) con tutte le intenzioni di consolidare le ambizioni e potenzialità dimostrate in Regular Season (10 vittorie su 14 gare giocate, di cui l’ultima conquistata contro la capolista Macerata), e conquistare davanti al proprio pubblico la prima storica qualificazione alla Final Four di Bologna. La Calzedonia Verona, che ha iniziato il Campionato animata da forti motivazioni e torna nella competizione dopo l’ultima partecipazione datata 2008-2009 (eliminata nei Quarti contro Cuneo), arriva a Perugia con l’obiettivo di centrare non solo la prima vittoria contro la formazione umbra, lasciandosi alle spalle i due stop registrati nelle due ultime giornate di Campionato (contro Città di Castello e Cuneo), ma anche quello di ritrovare la Final Four della Del Monte Coppa Italia, già accarezzata dalla formazione scaligera nella stagione 2004-2005, dove fu eliminata in Semifinale da Vibo Valentia. I ragazzi di Andrea Giani faranno leva sulle migliori armi a loro disposizione: l’aggressività in battuta (con Gasparini sin qui primo della classifica di Serie A1 con 32 ace), e sulle alte percentuali a muro (dove primeggia Zingel con i suoi 50 muri vincenti).

    PRECEDENTI: 3 (3 successi Perugia)
    PRECEDENTI IN COPPA ITALIA A1: nessun precedente in Coppa Italia tra queste due Società.


    EX: Simone Buti a Verona nel 2007-2008, Dore Della Lunga a Verona nel 2009-2010, Adriano Paolucci a Verona nel 2002-2003 (fino al 10/12/02), Andrea Semenzato a Verona nel 2001-2002 (Serie A2), nel 2002-2003, nel 2003-2004 (Serie A2) e dal 2004 al 2006.

    La storia di Perugia in Coppa Italia
    2 partecipazioni

    La storia di Verona in Coppa Italia


    6 partecipazioni
    2 trofei vinti: 2007-2008 e 2003-2004 contro la Tonno Callipo Vibo Valentia.

    Andrea Giovi (Sir Safety Perugia): «Dopo la vittoria con Macerata, abbiamo festeggiato solo qualche ora, perché abbiamo già in testa il match di Coppa Italia con Verona. La gara con la Lube, per quanto una bellissima partita, rimane comunque un match di Campionato, mentre mercoledì con gli scaligeri ci giochiamo in una sfida secca un traguardo importantissimo che la pallavolo maschile di Perugia non ha mai raggiunto. Siamo estremamente motivati per conquistare le Final Four e contiamo anche sull’appoggio del nostro fantastico pubblico » .


    Andrea Giani (allenatore Calzedonia Verona): «Dopo un buonissimo girone di andata ci siamo conquistati questo Quarto di Finale, una partita secca che ci vedrà scendere in campo contro una squadra decisamente in forma. Sarà una partita bellissima di per sé, tutta da vivere, e questa è una considerazione che facevo spesso anche quando ero giocatore. Per certi aspetti le partite di Campionato sono per noi la routine, gare come questa invece vivono da sole e hanno un carico di tensione ed agonismo straordinarie. Per questo domani sera chiederò ai miei atleti di viversi e godersi appieno la partita. Si partirà dallo 0-0 e tanta differenza sarà determinata dalla qualità tecnica dei giocatori e dal tipo di agonismo che verrà fuori in campo. Vogliamo giocare dal primo punto ed essere noi stessi. Chi approccia meglio la sfida e chi ha più tranquillità nel giocare in genere vince » .

    perugia - verona in diretta su rai sport
    "Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano,e se non le trovano le creano."
    George Bernard Shaw


    11/11/2018
    W 145 L 111 V 15 +40,5

  2. #2
    the heartbreak kid L'avatar di wargod
    Data registrazione
    01-04-2009
    Residenza
    a sud di nessun nord
    Messaggi
    21,278
    Thanks
    0
    Thanked 811 Times in 751 Posts

    Predefinito Riferimento: coppa italia

    la sorpresa c'è stata per la prima volta nella manifestazione di questa stagione nella semifinale di ieri tra macerata e perugia,anche se poi non serviva un mago per pensare che sarebbe stata la gara più difficile ad oggi nella coppa italia.
    alla fine del bellissimo spettacolo è passata perugia che ora alla sua seconda partecipazione rischia addirittura di portarsi a casa il trofeo,ovviamente piacenza che è veterana di questo torneo con annesse varie vittorie non ci pensa minimamente e farà di tutto per far rispettare i favori del pronostico.
    è altresì chiaro che a spendere più energie sia stata la squadra umbra con il suo martello che si conferma tra i migliori giocatori attualmente in italia,ma una finale è sempre una finale e quindi serve anche la testa (questo è il mio unico dubbio,perchè da una parte ci sono pluricampioni e dall'altra un po' meno diciamo).
    nei due precedenti stagionali la squadra emiliana è passata entrambe le volte con 3-1,io credo che anche oggi come minimo perderà un set.
    abbino l'over al real madrid che di solito non si fa pregare a segnare,poi ci sono assenze nel levante pure.

    over 3,5 set + over 2,5 goal @1,73

    stake 4/10
    "Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano,e se non le trovano le creano."
    George Bernard Shaw


    11/11/2018
    W 145 L 111 V 15 +40,5

  3. #3
    the heartbreak kid L'avatar di wargod
    Data registrazione
    01-04-2009
    Residenza
    a sud di nessun nord
    Messaggi
    21,278
    Thanks
    0
    Thanked 811 Times in 751 Posts

    Predefinito Riferimento: coppa italia

    niente da fare,per due set lotta ma troppo concentrata piacenza.
    "Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano,e se non le trovano le creano."
    George Bernard Shaw


    11/11/2018
    W 145 L 111 V 15 +40,5

Bookmarks

Bookmarks

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •